Lo scandianese conquista il secondo titolo stagionale aggiudicandosi in Spagna la serie tricolore del trofeo monomarca di casa Renault. 

REGGIO EMILIA, 14.11.2022. Si conclude in gloria il 2022 di Gabriele Torelli (foto Roberto Piccinini – Actualfoto): il 31enne pilota di Scandiano bissa il titolo conquistato il mese scorso nella Smart e-Cup iscrivendo il proprio nome nel prestigioso albo d’oro della Clio Cup Italia, la serie ‘monomarca’ nazionale della Renault. 

 A Barcellona, sede del sesto ed ultimo atto stagionale, Torelli confeziona un altro fine settimana da incorniciare: presentatosi in Catalogna da leader del campionato, il pilota di Faro Racing non è subito molto competitivo in qualifica, nella quale è quarto assoluto – in un affollato schieramento che vede in azione i protagonisti della serie continentale e di altri tornei nazionali – e virtuale poleman tra i conduttori impegnati nella Clio Cup Italia. la prima gara vede il reggiano chiudere solido quinto e primo nella graduatoria nazionale ma, soprattutto, il concomitante piazzamento più arretrato dell’unico rivale al titolo, Jelmini, permette a Torelli d’ipotecare il trionfo.  

Domenica, il pilota emiliano conferma la sua superiorità qualificandosi terzo assoluto e, di nuovo, migliore tra i piloti della Clio Cup Italia, mentre in gara chiude settimo e secondo nella classifica nazionale, gestendo con autoritaria sicurezza il buon margine in classifica.  

 Dopo le dodici gare sulle quali si è articolata la Clio Cup Italia 2022, Torelli si issa sul trono con 489 punti, 15 in più di Jelmini, forte anche di sei vittorie: “A Barcellona abbiamo confezionato un ennesimo fine settimana da incorniciare – esulta Gabriele -; già in gara-1, quando ho saputo che Jelmini era finito nelle retrovie, ho gestito senza patemi. La stessa cosa, a maggior ragione, ho fatto il giorno dopo, quando, in pratica, mi bastava arrivare in fondo segnando tre punti per vincere il titolo: sono stato alla larga da possibili problemi, non mi sono mai fatto prendere dalla foga di arrivare davanti, badando solo a chiudere in una posizione che mi mantenesse al riparo da brutte sorprese. Il bilancio di questo 2022 è ottimo: un anno migliore di questo non avremmo potuto immaginarlo, perché abbiamo davvero conquistato tutto quello che c’era in palio. A parte l’accoppiata di titoli, che rappresenta di per sé una grande soddisfazione, la cavalcata nella Clio Cup Italia è stata davvero appassionante: credo sia stata una stagione che mi ha permesso di crescere come pilota, perché la Clio Cup è il trofeo probabilmente più completo e competitivo che ci sia. La gara migliore? La prima di Monza, nella quale ho vinto partendo da ultimo. Onore a Felice Jelmini, un pilota di grandissimo valore con il quale mi sono spartito equamente le vittorie. Dedico questo titolo alla mia famiglia, agli sponsor ed al team manager del team Faro Racing che ha preparato la mia Renault Clio, Fabrizio Tablò. Il futuro? L’anno prossimo spero di fare qualcosa in più, ovvero tornare nell’edizione Clio Cup europea”.  

 Torelli aggiunge i titoli 2022 nella Clio Cup Italia e nella Smart e-cup nella bacheca dei trofei che già annovera i tre successi colti negli anni passati nelle serie monomarca Kia Picanto, Seat Ibiza e Seat Leon. 

 Cinque i reggiani impegnati al Vedovati Special Rally Circuit, rally in circuito disputato sul tracciato di Monza. Roberto Vellani e Silvia Maletti (Skoda Fabia) chiudono quindicesimi assoluti e tredicesimi di classe R5, Alberto Sassi (Ford Fiesta) è ventitreesimo assoluto e secondo della classe WRC, mentre Marco Belli e Stefano Costi (Hyundai i20) terminano sessantaquattresimi e trentaquattresimi di R5.